Ottobre 2020

Spero che tu stia apprezzando l’inizio di questa nuova stagione, l’autunno.

Questa email non è felice. Ma è a proposito di godersi appieno la vita. Contiene consigli testati da me (in prima persona) per riuscire a vivere ogni momento della tua vita. Perchè OGNI MOMENTO conta.

Il mio adorato papà è mancato due lunedì fa. Improvvisamente.

Sono molto legata ai miei genitori e sono figlia unica. Siamo sempre stati un’unione di tre, molto vicini e allo stesso tempo molto indipendenti. Poi siamo diventati quattro e poi cinque quando mio marito e Carlotta si sono uniti a noi.

Provo una tristezza profonda e mi manca terribilmente il mio papà. Sento anche il dolore di mia mamma e la sua improvvisa solitudine.

Da quando ho iniziato a meditare, anni fa, ho cominciato a godermi di più la vita. Godermi la vita nei suoi piccoli momenti.
Non arriva automaticamente. Richiede allenamento.

Ad agosto sono riuscita a venire in Italia nonostante la pandemia e ho trascorso le solite due settimane con loro a Sanremo, sulla costa. Nella nostra casa di famiglia.

Mi sono resa conto che il tempo stava cambiando le cose e che i miei genitori stavano invecchiando. Mio papà in particolare. Ma anziché proiettarmi nella tristezza del futuro – che ancora non esiste – sono riuscita a restare nel presente (o a tornarci):

– “L’estate prossima mio padre non verrà in spiaggia–>Guarda come si tuffa in acqua… a pancia in giù, galleggia come una foglia. Lo fa sempre! Carlotta sta ridendo, guarda come si guardano sotto l’acqua

– “Oh cammina così lentamente, non riuscirà a comprare il giornale da solo l’estate prossima, questa strada è pericolosa” –> “Compra sempre il giornale. Ogni giorno. Sta già leggendo la prima pagina mentre torna a casa, così desideroso di sapere cosa c’è scritto. Adoro la sua curiosità

E ho assaporato e goduto ogni momento.
Ho goduto del chiacchierare con lui di libri e stelle.
Di vita e guerre.
Di storia e politica.
Di quanto fosse buona la cena e di quali film guardare.

Ho fatto molti video e foto di lui e Carlotta. Mentre giocavano. Distesi sul letto mentre lui le raccontava la storia di Ulisse e Polifemo. Ho fatto foto ai suoi occhi verdi.

Questi momenti sono quelli che ora riempiono il mio cuore. Non li ho sprecati preoccupandomi del futuro, li ho goduti. Che tesoro immenso!

Questo era quando era con me. Ma funziona anche ora.

Anche se gli ultimi giorni sono stati i più difficili della mia vita, continuo a cercare di essere consapevole e a tornare al momento presente e a stare con il dolore, invece di proiettarmi già nel futuro. Invece di rimuginare sul passato.

C’è un tempo per tutto e solo vivendo ogni momento presente e ogni emozione presente creiamo possibilità per il futuro.

Ho trascorso una settimana in una bolla sospesa nel tempo, durante la quale io e mia mamma abbiamo vissuto il lutto. In ogni momento presente.

La mia pratica di meditazione ha aiutato. Ha aiutato quest’estate. Ha aiutato la settimana scorsa. Aiuta ora.

Quando insegno la meditazione, inizio sempre dicendo:
– Il passato è passato. Non possiamo cambiarlo.
– Il futuro? deve ancora accadere. Non esiste ancora.
– C’è solo una cosa che abbiamo: il momento presente.

Il passato è passato. Vero. Possiamo ricordare i momenti e farne tesoro. Ma se non siamo presenti mentre accadono, cosa possiamo ricordare? È solo quando assaporiamo i momenti presenti che possiamo farne tesoro quando diventano il nostro passato. Questo è ricordare e fare tesoro dei ricordi. Non rimuginare.

Una parola di saggezza che SENTO DAVVERO di condividere ora è questa: SII PRESENTE! Non sprecare il tempo.
Medita.
Allena la tua mente ad essere consapevole del momento presente.
Non lasciare che le tue tendenze – preoccuparti per il futuro o rimuginare sul passato – sabotino il tuo presente.

Solo quando siamo presenti possiamo fare tesoro del nostro passato e possiamo pianificare il nostro futuro con chiarezza, anziché con paura o rimpianto.

Assapora il tuo presente.

E così il passaggio dall’estate all’autunno per me è stato anche il passaggio da una vita con mio papà a una vita senza la sua forma fisica.

E mentre c’è tristezza e vuoto, c’è anche un tesoro di miriadi di momenti che abbiamo vissuto insieme. E finché continuiamo a ricordare questi momenti passati, sarà vivo nei nostri cuori. È molto vivo nel mio.

To a life to enjoy,
Laura